Articoli con etichetta ‘sostegno’

Calendario Una Strada 2017

domenica 1 gennaio 2017

Copertina calendario 2017

“L’altra metà del cielo”: con queste antica massima cinese si usa spesso definire l’universo femminile. In tutti questi anni di donne “Una strada” ne ha conosciute moltissime: madri, mogli, figlie, bambine, donne laiche o religiose, donne lavoratrici.
(altro…)

Aiuto ai bambini di strada in Honduras

venerdì 3 agosto 2012

L’Honduras è piccolo Stato dell’America Centrale, un tempo terra della civiltà Maya, ma ora afflitto da crisi economiche, fragilità politica, eventi naturali catastrofici e complessi problemi sociali.
La condizione dei giovani è particolarmente critica: il lavoro è carente e precario, l’accesso all’istruzione superiore è limitato e i giovani vedono nell’emigrazione l’unica possibilità di sopravvivere.
L’Honduras, tra gli stati dell’America Centrale, ha uno dei livelli più elevati di giovani donne che restano incinte tra i 15 e i 19 anni, specie nelle fasce più povere della popolazione: anche per questa ragione molti bambini nascono in situazioni famigliari fragili o all’interno di rapporti occasionali e rischiano l’abbandono nelle strade, senza la possibilità di avere un’istruzione minima o un’assistenza sanitaria.
Istituzioni e volontari si stanno impegnando per aiutare questi bambini, istituendo delle case famiglia, gli hogar (che significa ‘casa’, ‘focolare’), dove ricreano l’ambiente famigliare indispensabile per una crescita sana.
Massimo Zennaro conosce l’Honduras dal 1999, quando lo visita appena colpito dall’uragano Mitch. Nel 2006 viene in contatto con un’associazione della città di Copan, l’hogar Angelitos Felices fondato e diretto da un’ex-infermiera, Delsy Orbelina, a cui comincia a fornire aiuti economici.
Ma nel 2007 la struttura viene spostata in un edificio degradato in periferia e Massimo si mette al lavoro per trovare una soluzione più stabile. L’anno seguente, con l’aiuto dei colleghi del Porto di Venezia e di alcuni amici raccoglie dei finanziamenti per realizzare un nuovo hogar Angelitos Felices, che viene aperto nello stesso anno.
I bambini dell'hogar

La struttura ospita più di 30 bambini di età comprese tra i 4 e i 12 anni, orfani, abbandonati o provenienti da famiglie ad alto rischio sociale. Grazie ai volontari che vi lavorano i bambini possono mangiare regolarmente, lavarsi e ricevere assistenza medica: inoltre imparano a giocare assieme, frequentano la scuola e vivono in un ambiente protetto.
Nel 2010, con l’aiuto della professoressa Dilcia Reyes De Jesus nasce un nuovo progetto di un hogar a Valle de Angeles, vicino a Tegucigalpa, che sarà ultimato e aperto nel 2012 e che accoglierà 24 bambini orfani che ora vivono nelle strutture dell’IHNFA (organo governativo per la protezione dell’infanzia).
Nel frattempo, Dilcia sta costituendo un’associazione honduregna per ricevere finanziamenti statali a sostegno dell’attività dell’hogar.
L’associazione Una Strada si è subito affezionata al progetto di Massimo, trovando in lui un appassionato referente, e ha deciso di sostenere il progetto con il ricavato delle offerte del calendario 2013 dedicato proprio all’Honduras.

Massimo Zennaro
RIFERIMENTO: Massimo Zennaro, è il responsabile di Una Strada per il progetto Honduras. A Tegucigalpa lo aiuta la professoressa Dilcia Reyes De Jesus, che dopo aver diretto l’hogar “Don Bosco” di Tegucigalpa, ora dirige anche il nuovo hogar di Valle de Angels.

Il nuovo progetto della Clinica Mobile

sabato 12 novembre 2011

Clinica MobileIn occasione della riunione d’autunno tenuta lo scorso 5 novembre abbiamo presentato il nuovo progetto dell’associazione: La Clinica Mobile.
Per maggiori informazioni potete visitare la pagina dedicata.
E se foste interessati a contribuire, non esitate a contattarci.

La Clinica Mobile

sabato 12 novembre 2011

La clinica mobile nel 2006In India cliniche e ospedali sono in maggioranza privati e praticamente inaccessibili alle famiglie povere per le elevate spese sanitarie e per la lontananza dalle aree rurali: questo, oltre alle cattive condizioni igieniche, è la causa della grande diffusione di malaria, infezioni intestinali e malattie delle vie respiratorie tra bambini e adolescenti.
Il Rapporto sullo Sviluppo Umano in Andhra Pradesh del 2007 al capitolo 7 – Demography, Health and Nutrition – conclude:

Le prestazioni dell’Andhra Pradesh sono relativamente migliori del resto dell’India in alcuni indicatori demografici, specie per quanto riguarda la transizione demografica, a causa di una drastica riduzione del tasso di fecondità totale (TFT) e della riduzione della crescita della popolazione. Tuttavia, le condizioni di sanità e alimentazione sono ancora scarse ed inferiori a molti stati dell’India. In termini di tasso di mortalità infantile (IMR) e malnutrizione tra i bambini al di sotto tre 3 anni di età, lo Stato appartiene al gruppo degli stati più arretrati (indicati come BiMaRu). Inoltre, i risultati raggiunti dallo Stato su questi aspetti sono inferiori dell’obiettivo o delle norme fissate per molti indicatori, anche se le sue prestazioni sono migliori rispetto alla media di tutta l’India e di alcuni Stati indiani del Nord.

In accordo con la Diocesi di Srikakulam abbiamo deciso di finanziare un progetto chiamato “La Clinica Mobile”, grazie al quale un medico e un’infermiera professionale a bordo di un fuoristrada faranno delle visite mediche programmate nei villaggi del distretto: potranno visitare i pazienti, somministrare medicinali, fare semplici medicazioni ed eventualmente prescrivere il ricovero in ospedale. Beneficiano di queste visite anche i bambini dei nostri “boarding home”.
L’obiettivo della “Clinica Mobile” è di migliorare le condizioni di salute della popolazione e di ridurre la mortalità infantile nelle aree rurali del distretto di Srikakulam, promuovendo la diagnosi e la cura delle malattie.
La clinica Mobile nel 2006Le visite sono ripetute periodicamente, cercando un equilibrio tra la copertura di un’ampia parte di territorio e la necessità di non trascurare le situazioni che richiedono maggiori attenzioni. Le visite programmate sono rivolte soprattutto alle comunità rurali e tribali, ma interessano anche i bambini dei nostri “boarding home”.
Nel periodo medio-lungo il progetto prevede di organizzare incontri tra educatori e gli abitanti dei villaggi per migliorare le loro abitudini igienico-sanitarie, perché la prevenzione è la cura più efficace e duratura.
“La Clinica Mobile” è realizzato in collaborazione con la Diocesi di Srikakulam, che provvede alla selezione del personale, alla fornitura dei medicinali e alla programmazione delle visite, oltre alle spese del carburante.
Una Strada verifica l’attività della clinica e invia un resoconto periodico su costi e risultati a tutti i sostenitori.

Donare il 5 per mille

martedì 16 agosto 2011

Logo 5 per mille
Ricordiamo a tutti che potete aiutare l’associazione anche senza esserne soci: come contribuente è possibile destinare la quota del 5 per mille della propria imposta sul reddito (persone fisiche), scrivendo il codice fiscale di Una Strada
nell’apposito riquadro nei modelli di dichiarazione CUD, 730 e UNICO – persone fisiche.
IL CODICE FISCALE DELL’ASSOCIAZIONE «UNA STRADA» ONLUS È: 90085470277

Detrazioni fiscali

giovedì 2 giugno 2011

La legge 80/2005, approvata a seguito della campagna “+ dai – versi” prevede un regime particolarmente conveniente per chi decide di donare ad una ONLUS: le persone fisiche o le imprese che effettuano una donazione volontaria a favore dell’ASSOCIAZIONE UNA STRADA» ONLUS possono scegliere il trattamento fiscale di cui beneficiare:

PERSONE FISICHE

Le persone fisiche possono scegliere se dedurre o detrarre l’importo complessivo delle erogazioni liberali fatte all’ ASSOCIAZIONE «UNA STRADA» ONLUS, a seconda di ciò che è più vantaggioso:

  • dedurre nella dichiarazione dei redditi le erogazioni liberali fino al limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro l’anno; questo regime si applica per le erogazioni liberali effettuate dal 17/03/2005.
    Riferimento: art. 15 c.1 lett. i-bis d.p.r. 917/86 modificato dal D.L. n. 35/05 conv. Legge n. 80/2005
  • detrarre dall’imposta lorda un importo pari al 19% delle erogazioni liberali in denaro per un importo non superiore a 2.065,83 euro.
    Riferimento: art.13-bis, lettera i-bis del d.p.r. 917/86 del TUIR.
Sul sito dell’Agenzia delle Entrate c’è una guida che ti può aiutare a capire cosa sono e come funzionano le deduzioni e le detrazioni fiscali:
Agenzia delle entrate – erogazioni liberali [pdf 180 kb]

IMPRESE

Le imprese o le società o, più in generale, tutti gli enti soggetti all’imposta sul reddito delle società (IRES) possono scegliere, in alternativa se:

  • dedurre nella dichiarazione dei redditi le erogazioni liberali fino al limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro.
    Riferimento: art. 14 del D.L. n. 35/05 conv. Legge n. 80/05
  • dedurre nella dichiarazione dei redditi le erogazioni liberali per un importo non superiore a 2.065,38 euro o al 2% del reddito di impresa dichiarato.
    Riferimento: art. 100, comma 2, lett. H) D.P.R. n. 917/86del TUIR.

Aiutaci con il 5 per mille

giovedì 2 giugno 2011

Oggi puoi aiutare l’ASSOCIAZIONE «UNA STRADA» ONLUS con una semplice scelta nella TUA dichiarazione dei redditi; è una possibilità prevista dalla Legge Finanziaria che consente ad ogni contribuente di destinare il 5 per mille delle imposte pagate, relative alla propria dichiarazione dei redditi, a un ente non profit inserito nell’elenco pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
Importante: il “5 per mille” non comporta maggiori spese per i contribuenti, ma vi permette di decidere a chi destinare una piccola parte delle imposte che pagate. Nel caso che non indichiate nessuna preferenza, decide per voi lo Stato Italiano.

Cosa fare per destinare il 5 per mille

Ogni contribuente può destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche, relativa al periodo di imposta dell’anno trascorso, scrivendo il codice fiscale (90085470277) della ASSOCIAZIONE «UNA STRADA» ONLUS e la propria firma nell’apposito riquadro che figura sui modelli di dichiarazione:

Per maggiori informazioni, da qui puoi scaricare il foglio illustrativo in formato pdf [234 kb].

Quanto e come

giovedì 2 giugno 2011

La quota annuale d’iscrizione all’associazione si compone di un contributo volontario per le spese di gestione e di un importo destinato alle adozioni o ai progetti di sviluppo. Per l’anno 2015 le quote sono:

Contributo all’associazione: € 10,00 +
Adozione/Progetto: € 145,00=

Quota totale: € 155,00

Tutti i pagamenti all’associazione vanno effettuati tramite bonifico bancario.
Ricordiamo che al posto delle vecchie coordinate bancarie, da gennaio 2008 si utilizza l’ IBAN (International Bank Account Number), un codice internazionale per identificare un conto corrente bancario, attribuito dalla Banca ad ogni rapporto bancario intrattenuto con i propri clienti.
Per l’associazione Unastrada le coordinate bancarie sono:

IT53 Z033 5901 6001 0000 0075 702
Intestato a: ASS. “UNA STRADA” ONLUS
Banca Prossima
Filiale 5000
Piazza Paolo Ferrari, 10 – 20121 Milano
conto 1000 / 00075702
Per l’estero è da aggiungere il BIC: BCITITMX

IMPORTANTE: Nella causale indicate sempre il numero di scheda che vi viene affidato, in modo che sia possibile capire a quale progetto vanno i contributi.
Inoltre ricordiamo che i versamenti all’associazione sono detraibili e deducibili dalla dichiarazione dei redditi, come spiegato qui.